GOPMI
Selezione

Come selezioniamo i progetti

Il processo di selezione delle offerte prevede 2 fasi, lo schema operativo e le funzioni aziendali coinvolte sono riportate nell’allegato A

FASE 1 - Analisi Preliminare

Riguarda esclusivamente una valutazione tecnica, sul valore dell’azienda e la sua reale capacità di competere sui mercati, generando ricchezza per i soci originari e per quelli che aderiranno all’offerta. Le imprese interessate a proporre una Campagna di equity crowd-funding, accedono alla sezione “Candida un progetto”, presente sulla Homepage del portale, dove sono invitati a fornire le seguenti informazioni ed allegare i seguenti documenti:

  • NOME AZIENDA
  • TIPO AZIENDA
    1. START-UP
    2. IMPRESA INNOVATIVA
    3. PMI S.R.L.
  • REFERENTE AZIENDALE
  • MAIL
  • TELEFONO
  • ALLEGARE BUSINESS PLAN
  • ALLEGARE PITCH DI PRESENTAZIONE
  • ALLEGARE VISURA CAMERALE
  • ALLEGARE ULTIMO BILANCIO
  • ALLEGARE STATUTO
  • CONSENSO PRIVACY

La valutazione economica di un progetto, comunemente, ha sempre un carattere di soggettività, legata al profilo del valutatore, ma l’indirizzo di questa piattaforma è di rendere il giudizio finale il più possibile oggettivo, per garantire uno standard appropriato sul livello di qualità delle campagne da pubblicare sulla piattaforma, a garanzia dei risparmiatori.

L’analisi preliminare è affidata ad un team di valutazione, coordinato dal Consigliere di Amministrazione con delega all’Area imprese.

Il Responsabile area imprese verifica la documentazione dei progetti ricevuti, se completa, formalizza gli incarichi al Team di valutazione.

In relazione al numero di progetti che arrivano al sistema, valuta l’opportunità di insediare più team di valutazione.

Il Team è composto da tre consulenti esperti in gestione, pianificazione e strategia di impresa, e sono formati sulle specifiche aree oggetto di indagine. In particolare il Team risulterà composto nella maniera seguente:

  • N. 2 Dottori commercialisti con esperienza di almeno 10 anni in gestione aziendale con esperienze in controllo di gestione, pianificazione finanziaria e valutazione di azienda;
  • N. 1 Consulente aziendale, con esperienza di almeno 5 anni, esperto in finanza aziendale, e processi di selezione di aziende per società che si occupano di operazioni di Private Equity e/o Venture Capital e valutazione campagne di crowdfunding, o N. 1 imprenditore e/o dirigente che abbia maturato almeno 10 anni di esperienza nella gestione economica e finanziaria di una pmi.
I componenti il team saranno selezionati attingendo da una short-list, creata in funzione dei requisiti professionali e di esperienza, come sopra indicati. La selezione potrà avvenire attraverso una sezione specifica del portale (Lavora con noi).

La decisione di attribuire un punteggio è motivata dalla utilità di costruire un modello per verificare come impattano le diverse aree di valutazione, sul successo della campagna e sulle performances future delle aziende, in particolare il tasso di sopravvivenza, la produzione di utili per i soci, il successo di operazioni di exit. Ad esempio, verificare come un voto alto sull’area modello di business, incida sul successo della campagna e sulle performances future dell’impresa selezionata.

Nell’analisi preliminare del processo di validazione delle campagne, verranno giudicate le seguenti aree, che rappresentano parti non derogabili da parte degli imprenditori, e fondamentali per il successo della campagna.

Si valutano i requisiti tecnologici, di novità, la scalabilità, ossia la capacità di crescita di clienti e volume di affari senza impiego di risorse proporzionali, sfruttando economie di scala

Il team viene valutato per le competenze legate al business ma anche e soprattutto le competenze manageriali idonee ad accompagnare la crescita del business.

Il modello scelto di business deve essere testato dal mercato, il team deve conoscere in maniera approfondita il segmento di mercato a cui si vuole rivolgere, i bisogni del cliente soddisfatti e le difficoltà che vengono superate acquistando il prodotto/servizio.

Si valuta la dimensione del mercato nazionale di riferimento, e le potenzialità a conquistare i mercati esteri. L’attrazione degli investitori nel settore e casi in cui imprese simili hanno avuto successo nell’ottenere i finanziamenti necessari alla crescita. Si verifica la coerenza degli obiettivi e la velocità prevista a raggiungerli. La eventuale exit strategy come target alternativo.

Si valuta il corretto uso dei fondi inseriti nella pianificazione degli investimenti, e l’analisi economico e finanziaria del piano di previsione, con evidenza del valore del capitale investito per i soci, in caso di successo della campagna.

Per supportare il processo decisionale del Team, verranno attribuiti punteggi da 1 a 10 per ciascuna delle aree di valutazione.

L’algoritmo individuato da GOPMI prevede che il progetto viene validato per punteggi superiori a 5 in ciascun area.

Al Team viene fornito un modulo da compilare per l’indicazione del punteggio attribuito per ciascuna area, il voto è attribuito singolarmente da ciascun valutatore, sottoscritto e trasmesso al Responsabile Area Imprese.

Il mancato raggiungimento di un punteggio superiore a 5, per ciascuna area di valutazione, per tutti i valutatori, comporta il rifiuto del progetto alla pubblicazione.

IDEA DI BUSINESS A 6 6 5
TEAM B 5 7 4
MODELLO DI BUSINESS C 6 5 5
MARKET D 5 8 4
ECONOMICS E 6 5 5
Il rifiuto viene comunicato al referente dell’azienda proponente tramite la mail indicata nel modulo di selezione, entro 30 giorni dalla compilazione del modulo di richiesta dell’impresa offerente..

La mail indicherà i punteggi attribuiti, e verranno indicati eventuali interventi tesi a migliorare il punteggio o a rimuovere eventuali cause ostative.

Il progetto potrà essere ripresentato dall’impresa offerente, dopo aver effettuato le modifiche nelle aree risultanti lacunose dal team di validazione, la valutazione ripartirà da capo, senza tener conto della precedente valutazione.

Il Responsabile Area Imprese, tiene aggiornato l’elenco dei soggetti che hanno chiesto l’ammissione alla procedura di selezione, relazionando 2 volte l’anno il Consiglio di amministrazione, sulle seguenti informazioni:

  • Numero di aziende che hanno partecipato alla procedura di selezione;
  • Numero di aziende che hanno superato la procedura di selezione;
  • Numero di aziende escluse e statistica sui motivi di esclusione;

FASE 2 - Validazione finale del progetto.

La validazione definitiva dei progetti che hanno avuto esito positivo dalla valutazione tecnica è prerogativa del Consiglio di Amministrazione, che procederà nella maniera seguente:

  1. Valuta se il progetto è in linea con la strategia aziendale;
  2. Verifica l’assenza o la gestione di conflitti di interesse che si sono manifestati, esaminando la relazione presentata del responsabile Policy Conflitti di interesse;
  3. Verifica il possesso dei requisiti di onorabilità degli amministratori e soci di controllo dell’impresa offerente;
  4. Verificare la presenza e la corretta compilazione del Prospetto informativo;
  5. Verifica che i presidi antifrode siano stati attivati;

Si precisa che a supporto del punto 3, l’area imprese provvederà a richiedere i seguenti certificati:

  • Certificato Carichi pendenti
  • Certificato Generale Casellario Giudiziale