GOPMI
Condizioni e termini

CONDIZIONI E TERMINI

QUALI IMPRESE POSSONO CONDURRE OFFERTE SULLA PIATTAFORMA

  1. Le piccole e medie imprese, come definite dall’art. 2 paragrafo 1,lettera f) primo alinea Regolamento UE n.2017/1129 del 14 giugno 2017;
  2. la società start-up innovativa, compresa la start-up a vocazione sociale, come definite dall'articolo 25, commi 2 e 4, del decreto e la start-up turismo prevista dall'articolo 11-bis del decreto legge 31 maggio 2014, n. 83, convertito con modificazioni dalla legge 29 luglio 2014 n. 106;
  3. la piccola e media impresa innovativa (“PMI innovativa”), come definita dall'articolo 4, comma 1, del decreto legge 24 gennaio 2015 n. 3, convertito con modificazioni dalla legge 24 marzo 2015 n. 33;
  4. l'organismo di investimento collettivo del risparmio (“OICR”) che investe prevalentemente in start-up innovative e in PMI innovative, come definito dall'articolo 1, comma 2, lettera e) del decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 30 gennaio 2014;
  5. le società di capitali che investono prevalentemente in start-up innovative e in PMI innovative, come definite dall'articolo 1, comma 2, lettera f) del decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 30 gennaio 2014;

PROCEDURA OPERATIVA GESTIONE ORDINI DI ADESIONE INVESTITORI (Art. 17 Regolamento)

APERTURA DELLA CAMPAGNA

  1. Dopo aver confermato l'Ordine di investimento, l’Investitore dovrà effettuare il relativo pagamento entro il termine stabilito di volta in volta dall’Offerente per ogni singola Offerta. Ove il pagamento non sia effettuato entro tale termine, l’Ordine decadrà e l’Investitore non acquisirà alcun diritto sugli strumenti finanziari oggetto dell’Offerta.
  2. Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario. Il bonifico dovrà contenere nella causale:
    1. Codice identificativo dell’ investimento;
    2. N. Progressivo dell’investimento
    3. IBAN dell’Investitore
  3. Le somme pagate dall’Investitore saranno versate sul conto indisponibile intestato all’Offerente acceso presso la Banca. GOPMI darà conferma all’Investitore di tale versamento, come comunicato dalla Banca.
  4. Con periodicità di almeno 1 volta a settimana GOPMI, provvederà ad allineare gli Ordini di investimento con i versamenti effettuati sul conto vincolato.
  5. La Banca custodirà le somme pagate dall’Investitore sul conto indisponibile dell’Offerente fino al momento della chiusura dell’Offerta, con esito positivo o con esito negativo. GOPMI non offre in ogni caso agli Investitori alcuna garanzia riguardante le prestazioni o il funzionamento delle strutture tecnologiche della Banca che regolano le transazioni bancarie. Il conto corrente indisponibile intestato all’Offerente sul quale verrà costituita la provvista di un’Offerta pubblicata sul Portale sarà infruttifero e, pertanto, non potrà essere reclamata alcuna forma di interessi da parte degli Investitori che, per qualsivoglia motivo (recesso, revoca o mancato perfezionamento dell’Offerta), rientreranno in possesso delle somme versate dopo aver generato un Ordine di adesione.

CHIUSURA DELLA CAMPAGNA PER ESITO POSITIVO DELLA RACCOLTA

  1. Nel momento in cui venga raggiunto un numero sufficiente di Ordini per il perfezionamento dell’Offerta, secondo le soglie e modalità previste dall’Offerente nella delibera di aumento di capitale sociale, e venga altresì sottoscritta una quota pari almeno al 5% degli strumenti finanziari offerti (ovvero una quota almeno pari al 3% nel caso l’Offerta sia effettuata da piccole e medie imprese in possesso della certificazione del bilancio e dell’eventuale bilancio consolidato, relativi agli ultimi due esercizi precedenti l’Offerta, redatti da un revisore contabile o da una società di revisione iscritta nel registro dei revisori contabili) da parte di Investitori Professionali e/o degli altri soggetti menzionati all’art. 24, comma 2 del Regolamento CONSOB, GOPMI provvederà alla chiusura delle possibilità di adesione all’Offerta tramite il Portale e – decorsi tutti i termini per l’eventuale esercizio, da parte degli Investitori aderenti a ciò legittimati, del diritto di recesso o del diritto di revoca di cui all’art. 25 del Regolamento, e comunicherà contestualmente il successo della raccolta agli Investitori che hanno aderito.
  2. Successivamente, GOPMI e la Banca effettueranno un confronto tra la lista degli Investitori che avranno aderito all’Offerta e la lista di versamenti ricevuti dalla Banca sul conto indisponibile dell’Offerente.
  3. Sarà onere dell’Offerente ottemperare agli obblighi di legge necessari a rendere efficace l’aumento di capitale e l’aggiornamento dei libri sociali. Pertanto GOPMI effettuerà soltanto il controllo dell’effettiva regolarità del processo di chiusura dell’Offerta, senza assumere alcuna responsabilità di esecuzione degli oneri sociali in capo all’Offerente.
  4. GOPMI provvederà ad aggiornare sul Portale lo storico delle transazioni effettuate dall’Investitore con gli investimenti conclusi con successo. I dati relativi all’Offerta saranno conservati da GOPMI e mantenuti accessibili almeno per i dodici mesi successivi alla chiusura dell’Offerta e resi disponibili su richiesta degli interessati per un periodo di cinque anni successivi alla chiusura dell’Offerta.

CHIUSURA DELLA CAMPAGNA PER ESITO NEGATIVO DELLA RACCOLTA

  1. Nel caso in cui la campagna non abbia avuto esito positivo, nel dettaglio, il totale dei versamenti effettuati dagli Investitori non abbiano raggiunto il limite indicato quale Minimo Inscindibile di Capitale sociale sottoscrivibile entro la data prefissata nella delibera di aumento di capitale, GOPMI provvederà alla chiusura delle possibilità di adesione all’Offerta tramite il Portale e provvederà ad impartire alla Banca l’ordine di annullamento degli Ordini precedentemente raccolti.
  2. I fondi precedentemente impegnati dagli Investitori che abbiano aderito a tale campagna torneranno nella loro piena disponibilità, e saranno riaccreditati dalla Banca tramite giroconto dal conto indisponibile dell’Offerente al conto indicato dall’Investitore in sede di registrazione.
  3. GOPMI si impegnerà a dare pronta comunicazione dell’esito negativo dell’Offerta agli Investitori che avevano trasmesso un Ordine. I dati relativi all’Offerta saranno conservati da GOPMI e mantenuti accessibili almeno per i dodici mesi successivi alla chiusura dell’Offerta e resi disponibili su richiesta degli interessati per un periodo di cinque anni successivi alla chiusura dell’Offerta.
  4. I costi per le operazioni di riaccredito sono inclusi nel canone del conto indisponible a carico dell’impresa offerente, e non possono gravare in nessun caso sugli investitori.

COME VENGONO CALCOLATE LE COMMISSIONI ALLE IMPRESE OFFERENTI

Ogni potenziale Offerente presenta gratuitamente la propria documentazione.

In caso di un numero elevato di progetti presentati, potrà essere richiesto un compenso in misura fissa, per la validazione tecnica dei progetti ed i costi amministrativi collegati.

Prima dell'avvio della Campagna di Finanziamento, all'Offerente sarà richiesta la firma di uno specifico contratto contenente le condizioni economiche.

La Fee è calcolata in misura percentuale sull’importo raccolto secondo una politica delle commissioni che segue il funzionamento della campagna di equity crowdfunding, detta All or Nothing, rispettando le seguenti condizioni.

In caso di esito positivo della Campagna di equity crowdfunding, superamento dell’ obiettivo minimo inscindibile indicato nella delibera di aumento di capitale, GOPMI tratterrà una percentuale dal totale raccolto, fissata al 6% per l’anno 2019.

In caso di esito negativo della Campagna, mancato raggiungimento dell’obiettivo minimo inscindibile indicato nella delibera di aumento di capitale, non sono dovute commissioni da parte delle imprese offerenti.